Corea del Nord, Kim Jong-Un a Trump: “Se continuano le sanzioni difenderemo il nostro Paese”

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 gennaio 2019 11:52 | Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2019 11:52
Corea del Nord, Kim Jong-Un a Trump: "Se continuano le sanzioni difenderemo il nostro Paese"

Corea del Nord, Kim Jong-Un a Trump: “Se continuano le sanzioni difenderemo il nostro Paese” (foto Ansa)

SEUL –  Il leader nordcoreano Kim Jong-Un lancia un avvertimento al collega americano, Donald Trump: la Corea del Nord aspira ad avere buone relazioni con gli Stati Uniti ma potrebbe anche prendere in considerazione la possibilità di cambiare atteggiamento se Washington dovesse mantenere le sanzioni legate al nucleare, ha detto il leader nordcoreano nel suo messaggio di fine anno. 

Durante il suo discorso televisivo, Kim ha detto di essere pronto a incontrare Trump in qualsiasi momento per produrre un risultato “accolto dalla comunità internazionale”. Tuttavia, ha detto che la Corea del Nord sarà costretta a prendere una strada diversa se gli Stati Uniti “continueranno a rompere le loro promesse e maltrattare la nostra pazienza chiedendo unilateralmente certe cose e andando avanti con sanzioni e pressioni”.

Kim ha anche detto che gli Usa dovrebbero continuare nello stop alle esercitazioni militari congiunte con Seul e non dispiegare risorse militari strategiche in Corea del Sud.  “Se gli Stati Uniti non dovessero mantenere la promessa fatta al mondo e persistessero nelle sanzioni e nelle pressioni contro la Repubblica popolare democratica di Corea”, ha detto Kim, “potremmo essere costretti a esplorare un nuovo percorso per difendere la sovranità del nostro Paese e gli interessi supremi del nostro Stato”.

Il leader si è detto comunque pronto a incontrare il presidente americano “in qualsiasi momento” per “produrre risultati che saranno accolti dalla comunità internazionale”.