“Corea del Nord pronta a nuovi test nucleari”: l’allarme di Seul

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 novembre 2017 14:43 | Ultimo aggiornamento: 2 novembre 2017 14:43
corea-nord-nucleare

“Corea del Nord pronta a nuovi test nucleari”: l’allarme di Seul (Foto Ansa)

SEUL – La Corea del Nord potrebbe fare nuovi test nucleari o lanciare altri missili in linea con i  piani di testate “miniaturizzate e diversificate” da sviluppare. E’ quanto teme l’intelligence sudcoreana, che ha alzato il livello di allarme nei confronti del bellicoso vicino.

Secondo l’allerta diramato a pochi giorni dalla visita a Seul di Donald Trump, Pyongyang potrebbe avviare già nel 2017 il riprocessamento del combustibile spento all’impianto nucleare di Yongbyon. “Movimenti attivi” sono stati rilevati al centro missilistico di Pyongyang e il tunnel 3 di Punggye-ri è prontro per la detonazione in “ogni momento”.

E mentre si infiammano sempre di più le relazioni tra Corea del Nord e Stati Uniti, la Cina sembra tentre un nuovo approccio distensivo. In un messaggio inviato al leader Kim Jong-un, il presidente cinese Xi Jinping auspica relazioni “solide e stabili”: “Desidero che la parte cinese faccia sforzi congiunti con quella nordcoreana per promuovere sviluppi sostenibili, validi e stabili dei rapporti bilaterali”, ha scritto Xi. Il messaggio è la risposta a quello di congratulazioni sui lavori del diciannovesimo Congresso del Partito comunista cinese che ha visto Xi confermato alla leadership per altri cinque anni.

Il presidente cinese ha espresso a Kim “sinceri ringraziamenti” per i messaggi ricevuti sulla sua elezione a segretario generale del Partito comunista cinese e a presidente della Commissione militare centrale. Nella rara comunicazione diretta tra i due leader che non si sono ancora incontrati di persona in un summit da quando sono al potere, Xi ha menzionato l’auspicio di rapporti solidi “sotto la nuova situazione” e la necessità di “difendere pace regionale, stabilità e comune prosperità. Desidero che la gente nordcoreana vada costantemente verso nuovi successi nella costruzione della causa socialista sotto la leadership del Partito dei Lavoratori guidato dal presidente Kim Kong-un”.

Il cordiale scambio di messaggi, per la prima volta da più di un anno, è maturato nel mezzo delle frizioni tra i due Paesi dopo che Pechino ha varato la stretta commerciale con le sanzioni in linea alle risoluzioni Onu decise per il sesto test nucleare del 3 settembre, il più potente fatto finora da Pyongyang. Il precedente carteggio tra i due leader, almeno quello reso pubblico, risale a luglio del 2016 per celebrare il cinquantacinquesimo anniversario del loro mutuo trattato di difesa. 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other