Coronavirus, perché Italia più colpita? La spiegazione di Trump: “Grazie al blocco dei voli Usa i cinesi sono andati lì”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Aprile 2020 14:59 | Ultimo aggiornamento: 21 Aprile 2020 14:59
Coronavirus, perché Italia più colpita? La spiegazione di Trump: "Grazie al blocco dei voli Usa i cinesi sono andati lì"

Coronavirus, perché Italia più colpita? La spiegazione di Trump: “Grazie al blocco dei voli Usa i cinesi sono andati lì”

WASHINGTON – L’Italia e in particolare la Lombardia sarebbero state maggiormente colpite dal coronavirus per colpa del blocco dei voli in Usa dalla Cina. Ne è convinto Donald Trump che così ha pensato di rivendicare la sua mossa, del 31 gennaio scorso, che “ha salvato milioni di vite negli Stati Uniti”.

Una spiegazione bizzarra, o quanto meno inedita, che il presidente Usa ha fornito nel suo ultimo briefing con i giornalisti alla Casa Bianca in cui ha annunciato tra l’altro lo stop all’immigrazione contro il “nemico invisibile” del virus. Da mesi Trump sostiene di aver assunto la decisione di sospendere i voli dalla Cina in controtendenza rispetto al resto del mondo e contro il parere dei suoi stessi consiglieri. 

Ora però sembra coglierne gli effetti collaterali, ma non è affatto un mea culpa: “L’Italia è stata colpita duramente – ha detto – Parlo spesso con il loro premier, un mio grande amico. Ma noi sappiamo che molti cinesi che dovevano concludere affari con noi, sono andati invece in Italia per cercare un’alternativa”.

In realtà Trump dimentica che il suo “grande amico” Giuseppi Conte, come lo ha lui stesso ribattezzato, ha annunciato la medesima decisione, nello stesso giorno. Più probabile forse che molti cinesi siano giunti in Europa e negli Stati Uniti, combinando i voli con altri Paesi che non erano ancora corsi ai ripari. (Fonte: Corriere della Sera)