Crisi coreana, esercitazioni militari congiunte Usa – Corea del Sud per mandare un “chiaro messaggio” al Nord

Pubblicato il 25 Novembre 2010 8:22 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2010 8:22

Le esercitazioni militari congiunte tra Corea del Sud e Usa, manderanno un “chiaro messaggio” al governo nordcoreano di Pyongyang:  ne è convinto il ministero degli Esteri sudcoreano. “Nei colloqui telefonici con il segretario di Stato Hillary Clinton, abbiamo concordato che l’esercitazione sarà  in grado di mandare un chiaro messaggio al Nord in relazione ai recenti episodi”, ha detto un portavoce del ministero di Seul.

Le esercitazioni congiunte dovrebbero iniziare domenica 28 novembre.

La Corea del Nord, però, ha già accusato gli Stati Uniti di essere in parte responsabile dello scambio di colpi d’artiglieria di martedì scorso tra le due coree. ”Il Mare Occidentale (Mar Giallo, ndr) è diventato una polveriera dove persiste il rischio di confronti e scontri tra il Nord ed il Sud solo perché gli Usa hanno unilateralmente tracciato una linea illegale di demarcazione” tra i due paesi, ha detto un alto responsabile militare nordcoreano, riferendosi alla fine della Guerra di Corea (1950-1953).

”Per questo gli Stati Uniti non possono sfuggire alla loro responsabilità nel recente scambio di colpi”, ha aggiunto il responsabile.