Crisi Crimea, Iatseniuk a Obama: “Non ci arrenderemo mai”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Marzo 2014 6:40 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2014 21:50
Crisi Crimea, Iatseniuk a Obama: "Non ci arrenderemo mai"

Crisi Crimea, Iatseniuk a Obama: “Non ci arrenderemo mai” (foto Ansa)

WASHINGTON – ”Non ci arrenderemo mai”. Così, sulla questione Crimea, parla il premier ucraino Arseni Iasteniuk, dopo l’incontro con Barack Obama.

Il presidente ha definito l’intervento russo in Crimea contrario al diritto internazionale, aggiungendo che che se non cambierà atteggiamento, gli Stati Uniti e l’Unione Europea ”saranno costretti a far pagare un prezzo a Mosca”.

“L’Ucraina è e sarà parte del mondo occidentale”, ha aggiunto Iatseniuk al termine del suo incontro con Obama alla Casa Bianca.

E il presidente degli Stati Uniti conferma la sua vicinanza all’Ucraina:

‘Il popolo ucraino non può andare avanti avendo un Paese vicino che decida il loro futuro, come portare avanti i loro affari interni, con la canna di una pistola puntata”.