Obama snobba la crisi del football americano: “Beghe tra ricchi, ho altro da fare”

Pubblicato il 3 Marzo 2011 23:35 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2011 23:36

Barack Obama

WASHINGTON – Il presidente Barack Obama non intende intervenire nella disputa sorta nel football americano tra i proprietari delle squadre e i giocatori.

Durante una conferenza stampa alla Casa Bianca, dopo una domanda sulla Libia gli hanno chiesto se intendesse svolgere una mediazione per risolvere la disputa sul football.

”Da una parte ci sono i proprietari, molti di loro miliardari, dall’altra ci sono giocatori che guadagnano milioni di dollari – ha risposto Obama – sono convinto, in un momento in cui gli americani stanno facendo sacrifici, che le due parti possano raggiungere un accordo anche senza l’intervento del presidente degli Stati Uniti, che ha tante altre cose da fare”.