Cuba, il dissidente Farinas è tornato a casa

Pubblicato il 29 luglio 2010 19:14 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2010 19:25

Guillermo Farinas

L’oppositore cubano Guillermo Farinas, è stato dimesso oggi dall’ospedale ed è rientrato a casa, dopo aver interrotto lo scorso 8 luglio lo sciopero della fame iniziato 134 giorni prima per chiedere la liberazione dei prigionieri politici malati. Lo ha detto all’ANSA la madre Alicia Hernandez.

”Il suo stato d’animo è buono, anche se fisicamente sta male. Ha bisogno della sedia a rotelle per muoversi”, ha detto Hernandez, 76 anni, per telefono dalla sua abitazione di Santa Clara (270 km ad est dell’Avana). Quando è arrivato a casa, la prima cosa che ha fatto Farinas, psicologo e giornalista di 48 anni, è stato riabbracciare la figlia di nove anni, che non vedeva da cinque mesi.

Farinas ha interrotto lo sciopero della fame lo scorso 8 luglio dopo l’annuncio della liberazione di 52 oppositori entro quattro mesi come risultato di un dialogo tra il governo cubano e la Chiesa cattolica. Venti oppositori liberati sono andati in Spagna.