Il siriano Al Assad in America Latina: accordi con Chavez e Castro

Pubblicato il 29 Giugno 2010 8:21 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2010 8:40

Bashar Al Assad

I governi di Cuba e Siria hanno firmato una serie di accordi, nei settori dell’agricoltura, della lotta al narcotraffico e dell’informazione, allo scopo di rafforzare la cooperazione bilaterale.

Le intese sono state siglate nell’ambito della visita al Paese del presidente siriano Bashar Al Assad che, oggi, si è riunito con il collega cubano Raul Castro.

Al Assad è giunto a L’Avana da Caracas, prima tappa di un suo inedito viaggio in America Latina, che proseguirà poi in Brasile e Argentina. Nel corso del suo incontro di lunedì 28 giugno con il venezuelano Hugo Chavez, entrambi hanno scherzato sul fatto che i loro Paesi sono membri del cosiddetto ‘Asse del male’, definizione coniata nel 2002 dall’allora presidente Usa, George W. Bush.

I due capi di Stato, oltre ad aver firmato alcuni accordi di cooperazione, hanno creato un fondo di finanziamento commerciale e industriale per 100 milioni di dollari, e ribadito la loro intenzione per costruire in Siria una raffineria per produrre greggio, che richiederà investimenti per 4,7 miliardi di dollari.