New York, Cynthia Nixon battuta da Andrew Cuomo alle primarie democratiche per il candidato governatore

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 settembre 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2018 19:00
New York, Cynthia Nixon battuta da Andrew Cuomo alle primarie democratiche per il candidato governatore

New York, Cynthia Nixon battuta da Andrew Cuomo alle primarie democratiche per il candidato governatore (Foto Ansa)

NEW YORK – Andrew Cuomo ha sconfitto Cynthia Nixon alle primarie democratiche per la poltrona di governatore dello Stato di New York: ha ottenuto il 65,5% dei voti mentre l’ex Miranda di “Sex and the City” il 34,4%.

Cuomo, scrive il Daily Mail, ha avuto risorse finanziarie di gran lunga maggiori rispetto alla Nixon, che sperava di spodestare il potente insider, sostenuto dall’establishment del partito, che ora si candida per puntare al suo terzo mandato.

La vittoria di Cuomo arriva nonostante vari passi falsi, tra cui un depliant ampiamente criticato che metteva in dubbio il sostegno della Nixon agli ebrei: la rappresentante dell’ala liberal dei dem, che ha due bambini ebrei, aveva definito l’attacco come “squallido”, scrive il Daily Mail. Nelle elezioni generali di novembre, Cuomo affronterà il repubblicano Marc Molinaro e l’indipendente Stephanie Miner.

Nixon, 52 anni, rappresentante dell’ala liberal dei dem, sperava nell’effetto Ocasio-Cortez, la ventottenne che alcune settimane fa ha sbaragliato il candidato dell’establishment democratico vincendo le primarie per un seggio al Congresso. Ma, come già ampiamente preannunciato dai sondaggi, stavolta il miracolo non si è ripetuto e Cuomo ha vinto con oltre il 66% dei voti