Dan Johnson suicida: il deputato repubblicano del Kentucky accusato di stupro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 dicembre 2017 9:28 | Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2017 9:46
dan-johnson-suicida-molestie

Dan Johnson, si uccide il deputato del Kentucky accusato di stupro

ROMA – Dan Johnson suicida: il deputato repubblicano del Kentucky accusato di stupro.Un parlamentare repubblicano del Kentucky, Dan Johnson, si è suicidato, dopo le accuse di aver violentato una donna nel seminterrato di casa sua nel 2013. Lo sceriffo della contea di Bullitt, Donnie Tinnell, ha riferito che l’uomo si è sparato su un ponte.

Lunedì il Kentucky Center for Investigative Reporting aveva reso nota la denuncia della donna. All’epoca la polizia aveva indagato, senza poi presentare accuse formali. Martedì Johnson ha definito le accuse “totalmente false” e parte di una strategia per screditare il Gop, citando il caso di Roy Moore.

Il riferimento era al candidato repubblicano dell’Alabama per un seggio al Senato – sconfitto ieri dal democratico Doug Jones – che era stato accusato di molestie sessuali. Secondo il coroner della Contea, Dave Billings, ha riferito che Johnson ha fermato la sua auto in una zona appartata del ponte, è sceso ed è morto per un solo colpo d’arma da fuoco. “Direi che si tratta probabilmente di un suicidio”, ha detto aggiungendo che l’autopsia è prevista oggi. Poco prima di morire, Johnson aveva pubblicato sul suo profilo Facebook un post in cui chiedeva di prendersi cura della moglie.

Johnson era stato eletto nel 2016 alla legislatura statale del Kentucky, parte dell’onda repubblicana di vittorie che avevano dato la maggioranza nella Camera dei rappresentanti al Gran Old party dopo 100 anni di dominio democratico. Era stato eletto anche dopo che il partitogli aveva chiesto un passo indietro per le polemiche seguite a un suo post su facebook dove paragonava Obama e la moglie Michelle a delle scimmie.

Accuse a Tavis Smiley, Pbs sospende programma. La lista delle star del piccolo schermo costrette a lasciare sulla scia delle accuse di molestie si allunga. Public Broadcasting Service (Pbs) ha annunciato la sospensione del programma ‘Tavis Smiley’, in seguito alle accuse mosse nei confronti dell’omonimo conduttore. L’indagine condotta ”ha rivelato accuse multiple e credibili su una condotta non in linea con i valori e gli standard di Pbs”, si legge in una nota dell’azienda.

Sanders: “Trump dovrebbe dimettersi per accuse molestie”. Donald Trump dovrebbe dimettersi per le accuse di molestie sessuali. Lo afferma l’ex candidato alla Casa Bianca, Bernie Sanders, andando ad alimentare il coro di democratici che chiedono che il presidente americano lasci.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other