David Petraeus, dimissioni da Cia: solo “corna” o Bengasi e Fbi?

Pubblicato il 9 Novembre 2012 22:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2012 10:31
David Petraeus (Ansa)

NEW YORK – David Petraeus, pentito per la sua storia extraconiugale, si è dimesso dalla Cia il 9 novembre. Sulle dimissioni incombono ombre ben più nere di una per quanto imbarazzante storia di corna: c’è innanzi tutto l’umiliazione che poteva anche compromettere la rielezione a presidente di Barack Obama subita dai servizi di sicurezza americana con l’uccisione a Bengasi del console Chris Stevens e le indagini dell’Fbi su Paula Broadwell, amante quarantenne di Petraeus, rea di aver “spiato” le sue mail.

Petraeus ha inviato la lettera di dimissioni al presidente Barack Obama che le ha accettate. Nel testo, scrive la Cnn, Petraeus avrebbe affermato di aver tradito la moglie e questo ”è un comportamento inaccettabile per un leader”.

Passano pochi minuti e Obama accetta le dimissioni. “Sono totalmente fiducioso che la Cia continuerà a crescere e a condurre la sua missione essenziale”, scrive il presidente appena rieletto. ”David Petraeus ha fornito un servizio straordinario per gli Stati Uniti per decenni”, afferma il presidente, ricordando in particolare l’impegno del generale alla guida delle truppe Usa in Iraq e Afghanistan. ”David Petraeus ha reso il nostro Paese più sicuro e più forte”, afferma ancora Obama aggiungendo infine di aver accettao le sue dimissioni.

La moglie del generale David Petraeus lavora per un’agenzia del governo che si occupa di proteggere le famiglie dei militari da prestiti a usura. Holly e David Petraeus sono sposati dal 1974 e hanno due figli.

L’amante sarebbe la scrittrice Paula Broadwell, autrice della sua biografia dal titolo ‘All inn: the education of general David Petraeus’, la donna per cui il direttore della Cia è arrivato alle dimissioni. Lo scrive il sito web di informazione Slate.com, aggiungendo che il presidente Barack Obama ha meditato per 24 ore prima di accettare le dimissioni di Petraeus.

La Nbc News scrive dal canto suo che l’Fbi avrebbe avviato una indagine su Paula Broadwell, sospettandola di aver tentato di avere accesso alle e-mail del capo della Cia. Secondo Slate.com, da tempo circolavano voci su una relazione tra il generale e la sua biografa. Sin da quando era embedded con lui in Afghanistan e spesso andavano a fare jogging insieme. Ma il generale in realtà andava a correre spesso con diversi reporter e chi lo conosce non prestava attenzione ai pettegolezzi, aggiunge la stessa fonte.

Alla guida della Cia, dopo le dimissioni di David Petraeus, è stato designato ad interim l’attuale vice direttore, Michael Morell. Obama nella nota in cui annuncia di aver accettato le dimissioni di Petraeus esprime allo stesso tempo ”la massima fiducia nel direttore ad interim Michael Morell e negli uomini e donne della Cia che lavorano ogni giorno per la sicurezza del nostro Paese”.