Don Gallo: “Benedetto XVI con le dimissioni annuncia un mini-concilio”

Pubblicato il 12 Febbraio 2013 0:00 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2013 0:09

Don Andrea Gallo

ROMA – Le dimissioni di Papa Benedetto XVI sono l’occasione per un mini concilio e un cambiamento radicale nella Chiesa. E’ l’opinione di Don Andrea Gallo che a Piazzapulita su La7 così commenta il passo indietro del Papa:  ”Papa Benedetto XVI con questa decisione” appare ”consapevole dei suoi limiti. Io vedo un annuncio in questa decisione. Con i suoi studi, con la sua riflessione, visto gli scandali, i libri, uno scisma nascosto che avviene, la caduta perpendicolare delle vocazioni ecclesiastiche i conventi maschili e femminili vuoti, molti cattolici in Europa e nel mondo abbandonano la Chiesa, ha capito che bisogna affrontare questi problemi con un mini concilio”.

Secondo don Gallo – riferisce un comunicato – quella di oggi è una Chiesa “ancora imperialista, piramidale, misogina sessuofobica” e il messaggio che vuole dare Papa Ratzinger con le sue dimissioni è “eleggete un pastore che guardi a un mini concilio, il Concilio Vaticano Terzo”. Per don Andrea, il mini Concilio “dovrebbe affrontare i temi fondamentali più urgenti: la collegialità della Chiesa, la bioetica, la sessualità che va vissuta come un dono di Dio, il celibato, l’ordinazione femminile nella chiesa. E’ un cammino lungo”, conclude don Gallo.