Yemen. In due giorni due ufficiali dell’aeronautica uccisi a Sanaa da Al Qaeda

Pubblicato il 24 settembre 2013 12:34 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2013 12:34
Combattenti di Al Qaeda nella pensiola arabica

Combattenti di Al Qaeda nella pensiola arabica

YEMEN, SANAA – Un ufficiale dell’aeronautica yemenita è stato ucciso a colpi di arma da fuoco martedi a Sanaa. Lo riferisce il Ministero della Difesa sul suo sito web. Si tratta del secondo omicidio di un ufficiale yemenita in due giorni. Uomini armati in sella ad una moto hanno aperto il fuoco contro il colonnello Ali al-Dilmi davanti all’ospedale militare, uccidendolo all’istante. Immediatamente i due si sono dati alla fuga.

Quello di martedi è l’ultimo di una serie di omicidi di militari in Yemen. Ieri uomini armati hanno ucciso il colonnello Abdul Wahab Azzam sempre a Sanaa, mentre si trovava fermo ad un incrocio al volante della sua auto. Decine di ufficiali militari ed esponenti della sicurezza yemeniti sono stati assassinati negli ultimi due anni, in sparatorie o spesso con bombe fatte esplodere nelle loro auto.

Gli omicidi sono stati spesso attribuiti ad al Qaeda nella Penisola Arabica o a gruppi affiliati. Il mese scorso, almeno un ufficiale dell’aeronautica è stato ucciso e diversi altri sono rimasti feriti, nell’esplosione dell’autobus che li stava portando alla loro base a Sanaa.