Egitto, la Corte Costituzionale sospende il decreto di Morsi

Pubblicato il 10 luglio 2012 20:05 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2012 20:43
Mohammed Morsi

Mohammed Morsi (Foto LaPresse)

IL CAIRO – Il braccio di ferro tra il neo-presidente egiziano Mohammed Morsi e la Corte Costituzionale continua. Dopo che domenica Morsi aveva annullato con un decreto lo scioglimento del Parlamento deciso dai militari, e dopo che martedì mattina il Parlamento si era effettivamente riunito, in serata l’Alta Corte ha sospeso l’applicazione del decreto.

Durante la seduta i parlamentari erano potuti entrare senza difficoltà nell’edificio, presidiato da militari che non li hanno bloccati, come avevano fatto in precedenza.

L’Assemblea del Popolo è composta da circa 508 deputati, il 68 per cento dei quali islamisti (45 circa Fratelli Musulmani e 23 per cento salafiti). Ha anche espresso una assemblea costituente per l’elaborazione della nuova costituzione, che è stata sciolta e formata nuovamente.