Egitto, la signora Morsi è la prima first lady col velo islamico

Pubblicato il 24 Giugno 2012 19:35 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2012 21:20

IL CAIRO, 24 GIU – Doppia rivoluzione ai vertici dell'Egitto con l'elezione di Mohamed Morsi. Per la prima volta nella storia del paese un fratello musulmano siederà sulla poltrona di presidente e per la prima volta la first lady sarà velata.

La moglie di Morsi, Najla Ali, non ama molto le luci della ribalta. Le poche foto disponibili ritraggono questa casalinga con il khemar, il velo islamico che copre anche tutto il busto fino ai fianchi.

''Respingo competamente il titolo di first lady'' ha detto al sito web della Confraternita . ''E' stato usato per la moglie di Anwar el Sadat, Jihane, e per la consorte di Mubarak, Suzanne, entrambe si immischiavano nella politica e nell'economia''. La moglie di Morsi, che preferisce essere chiamata Hajja, colei che ha compiuto il grande pellegrinaggio alla Mecca, o Oum Ahmed, madre di Ahmad o sorella Najla.

''L'Islam ci insegna che il leader dove essere il primo servitore dello Stato e quindi la moglie deve essere la prima servitrice del popolo, non la first lady'', sottolinea Najla Ali, 50 anni, che ha sposato Morsi nel 1978 e dal quale ha avuto cinque figli, due dei quali con cittadinanza Usa.

''Se Morsi diventa presidente – ha detto in una intervista di qualche giorno fa – non andremo a vivere in un palazzo presidenziale, a meno che non ne possiamo fare a meno. Spero di poter continuare a vivere fra la gente normale e condividere le loro sofferenze. Ci sono persone in Egitto che vivono ben al di sotto della poverta'. Sono la prima categoria della quale mi voglio occupare attraverso il lavoro sociale''.

Durante un incontro elettorale ha criticato Suzanne Mubarak per avere consentito che gli egiziani ''sprofondassero nell'ignoranza, nelle malattie e nella poverta'''.