Egitto, la Repubblica Ceca offre la propria esperienza nella transizione post rivoluzione dell’89

Pubblicato il 3 Febbraio 2011 21:05 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2011 21:08

Hosni Mubarak

PRAGA – La Repubblica ceca si detta è pronta ad aiutare l’Egitto nella transizione alla democrazia, forte della propria esperienza maturata durante la rivoluzione pacifica del 1989. L’offerta è giunta oggi, 3 febbraio, dal ministro degli esteri ceco Karel Schwarzenberg che ha detto di sperare in un passaggio tranquillo del potere in Egitto verso un ordinamento democratico.

”Appena sarà costituito un regime democratico e un governo del diritto, l’Ue, inclusa la Repubblica ceca, dovrebbe dare una mano”, ha detto Schwarzenberg a Praga dopo un incontro col vicepresidente della Commissione Ue, Maros Sevcovic. ”In fin dei conti noi sappiamo bene quanto sia profondamente colpita l’economia e tutto il resto quando un regime crolla e possiamo quindi offrire la nostra esperienza”, ha detto Schwarzenberg.

Praga segue attentamente la situazione in Egitto e, ”nonostante tutte le riserve – ha aggiunto – Mubarak ha dei meriti per la pace in Medio Oriente”.

[gmap]