Elezioni Iran/ Ahmadinejad contro Mousavi: ognuno si dichiara vincitore. Capo commissione dà presidente uscente in vantaggio al 69% dopo prime schede (35%)

Pubblicato il 12 giugno 2009 23:11 | Ultimo aggiornamento: 12 giugno 2009 23:35

Alta tensione in Iran dove, nelle prossime ore, saranno resi noti i risultati delle elezioni presidenziali. Duello di “autoproclamazioni” tra il presidente uscente, Mahmoud Ahmadinejad, ed il suo oppositore, il riformista Mir Hossein Mousavi.

Secondo l’agenzia Irna avrebbe vinto Ahmadinejad con il 65 per cento dei voti. Questo dato è confermato anche dal capo della Commissione Elettorale iraniana, Kamran Daneshjoo, che – come riportato dall’agenzia Agi – ha fatto sapere che il presidente uscente Mahmoud Ahmadinejad ha raccolto 7.027.919 voti (pari al 68,88%) mentre l’ex premier ne ha ottenuti 2.955.131 (pari al 28,87%). Fino ad ora è stato scrutinato il 35,2% delle schede votate nelle elezioni presidenziali.

Poco tempo prima però, anche Mousavi si era proclamato vincitore (“Secondo le informazioni ricevute dalle province e da Teheran sono il vincitore delle elezioni con un sostanziale margine”).