Politica Mondo

Filippine. Il presidente macho Duterte colpisce ancora: “Alle ribelli comuniste sparate nella vagina”

Il presidente filippino Duterte non si smentisce mai: "Alle ribelli comuniste sparate nella vagina"

Filippine. Il presidente macho Duterte colpisce ancora: “Alle ribelli comuniste sparate nella vagina”

ROMA – Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha ordinato ai soldati del Paese di sparare alle ribelli comuniste “nella vagina”, sottolineando che senza il loro apparato genitale le donne sono “inutili”. Lo riporta il Guardian.

“C’è un nuovo ordine del sindaco: noi non vi uccideremo. Noi vi spareremo solo nella vagina“, ha detto Duterte durante un discorso nel palazzo presidenziale la settimana scorsa riferendosi alle combattenti comuniste. Aggiungendo poi che le donne prive di vagina sono “inutili”.

Durante il suo discorso il presidente ha pronunciato più volte la parola ‘bisong’ (cioè vagina), che però nella trascrizione ufficiale è stata omessa e sostituita da un trattino. Dure le condanne delle organizzazioni per i diritti umani e dei gruppi che rappresentano le donne nella regione, che hanno definito le parole del leader filippino “misogine”, “sprezzanti” e “umilianti”.

To Top