First Lady/ Madame Bruni-Sarkozy snobba i programmi del governo e visita l’Italia per conto suo

Pubblicato il 9 Luglio 2009 12:15 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2009 12:39

Carla Bruni-Sarkozy ha scelto, per questo G8, di starsene in disparte. La “première dame” francese non ha mai nascosto di non gradire le derive berlusconiane. In privato si sarebbe lamentata del fatto che il programma dei “festeggiamenti” le fosse stato presentato con una sola settimana d’anticipo.

Ai congiunti dei capi di stato è stata, infine, proposta una residenza in un hotel cinque stelle di Roma. Questo invito rompe con la tradizione che vuole che la potenza invitante del G8 offra una cena per le spose e gli sposi dei capi di stato. Mercoledì, Carla Bruni-Sarkozy non accompagnava dunque le altre first ladies nella visita privata al papa. Non sarà nemmeno presente oggi alla cena offerta dalla moglie del sindaco di Roma, Isabella Rauti: «Tanto meglio, faremo più bella figura» – ha ironizzato quest’ultima a proposito dell’assenza di Carla.