Fiscal cliff, accordo vicino: più tasse ai ricchi, disoccupati “salvi”

Pubblicato il 31 Dicembre 2012 20:30 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2012 20:30

Fiscal cliff, accordo vicino: più tasse ai ricchi, disoccupati "salvi"WASHINGTON – Il fiscal cliff sarà evitato? A poche ore dal 2012, Barack Obama ha detto che l’intesa col Congresso Usa è vicina: se l’accordo andasse in porto, sarebbero più tassati i ricchi: al 39,6% le tasse alle famiglie che guadagnano più di 450mila dollari all’anno. Tasse al 40% (ora ne paga 35) per chi guadagna più di 5 milioni di dollari all’anno. E un altro anno di fiato per i disoccupati: i sussidi di disoccupazione sarebbero salvi per un anno, almeno.

La bozza

Un innalzamento delle tasse per le persone che guadagnano piu’ di 400.000 dollari l’anno e le famiglie le cui entrate ammontano a piu’ di 450.000 dollari l’anno. Il testo tra l’altro prevede anche: la proroga di un anno dei benefici legati all’indennita’ di disoccupazione; il mantenimento delle aliquote dell’attuale minimum tax; l’estensione del credito di imposta su ricerca, energia eolica; l’estensione per cinque anni dei crediti di imposta anche per l’infanzia e i mutui degli studenti per il college; l’innalzamento dal 35% al 40% della tassa di successione; un’aliquota al 23,8% delle tasse sui dividendi e i capital gains per le famiglie piu’ ricche.

Conferenza stampa

Ha detto Obama in conferenza stampa alla Casa Bianca: ”Il problema del fiscal cliff sara’ risolto gradualmente”.

Si va verso l’estensione delle agevolazioni per gli studenti e per i disoccupati: ”Avrei voluto fare di piu’, ma convincere il Congresso non e’ facile”.

”Se i repubblicani pensano che il lavoro per ridurre il deficit sia solo quello di tagliare la spesa dovranno cambiare idea”. E “un piano di riduzione del deficit che sia equilibrato”.