Francia 2012, l’Iran: “Speriamo in una nuova era”

Pubblicato il 7 Maggio 2012 14:01 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2012 14:40

ANKARA – L'Iran, attraverso il portavoce del suo ministero degli Esteri, ha detto di sperare che la vittoria di Francois Hollande alle presidenziali francesi consenta di ''vedere l'apertura di una nuova era che faccia leva sul potenziale'' positivo delle ''storiche relazioni'' fra Teheran e Parigi.

Ribadendo concetti formulati dopo il primo turno del mese scorso, il portavoce del ministero degli Esteri, Ramin Mehmanparast, ha detto all'agenzia iraniana Irna che il presidente sconfitto Nicolas Sarkozy ha pagato lo scotto delle ''sue politiche sbagliate'': in particolare ''l'appiattimento sulla politica americana'' e ''l'ostilita' nei confronti della Repubblica islamica''.

Il portavoce, fra l'altro, ha espresso la speranza che Hollande ''si dedichi a correggere questi errori''.

La Francia di Sarkozy e' stata fra i piu' tenaci avversari del programma nucleare iraniano sospettato di avere finalita' militari che peraltro anche Hollande considera un pericolo per la pace mondiale.