G20. Obama vedrà Merkel e Sarkozy per i dettagli del piano salva-euro

Pubblicato il 31 ottobre 2011 21:52 | Ultimo aggiornamento: 1 novembre 2011 1:24

NEW YORK, 31 ott – Scavalca l'Europa e si rivolge direttamente ai due artefici del nuovo piano salva-euro. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, a margine dei lavori del G20, incontrera' separatamente il presidente francese, Nicolas Sarkozy, e la cancelliera tedesca, Angela Merkel. Due incontri bilaterali con i quali cerchera' di ottenere maggiori dettagli sull'accordo raggiunto a livello europeo, che ha gia' promosso e di cui attende la completa e rapida attuazione per limitare i rischi di contagio.

Il funzionamento del fondo salva-stati Efsf sara' probabilmente al centro del dibattito, anche perche' potrebbe aumentare l'influenza della Cina in Europa. Gli stimati 50-100 miliardi di dollari che Pechino potrebbe investire, potrebbero arrivare nelle casse europee a fronte di alcune promesse: oltre alla garanzia sulla sicurezza dell'investimento, la Cina potrebbe alzare la posta e chiedere toni piu' morbidi sulla propria politica valutaria.

Lo yuan e la necessita' che i Paesi con ampli surplus commerciali, quali la Cina, lavorino per una crescita globale piu' bilanciata saranno temi sui quali Obama si soffermera'. ''In Cina e nelle altre economie emergenti con surplus, tassi di cambio che riflettano le forze di mercato sono gli strumenti piu' forti per accelerare la domanda interna'', afferma il sottosegretario al Tesoro, Lael Brianard, presentando la missione di Obama a Cannes dove i leader delle 20 maggiori economie al mondo si incontreranno il 3 e 4 novembre.

Gli Stati Uniti continuano a premere per uno yuan piu' flessibile, e Obama arriva in Francia dopo il via libera del Senato al progetto di legge che prevede dazi e sanzioni per i Paesi che manipolano le loro valute. Il Dipartimento del Tesoro ha rimandato a dopo il G20 e all'Apec la pubblicazione del rapporto semestrale sulle politiche valutarie dei maggiori partner commerciali, probabilmente per non creare tensioi alla vigila dell'atteso vertice.

Obama incontrera' Sarkozy e Merkel perche' Francia e Germania ''sono le due maggiori economie dell'area euro e il presidente e' stato in contatto con i due leader negli ultimi mesi sui temi che saranno discussi al G20 e a proposito della situazione dell'area euro'', mette in evidenza il consigliere aggiunto alla sicurezza nazionale, Ben Rhodes.

''Gli annunci effettuati la scorsa settimana dai leader europei sono stati importanti. A Cannes conosceremo meglio i dettagli. L'Europa ha le risorse e le capacita' per far fronte alle difficolta' attuali e abbiamo fiducia che lo fara'', osserva Brainard. ''Le difficolta' dell'Europa hanno impatti importanti sull'economia americana e sull'economia mondiale. L'Unione Europea e' importante per la stabilita' mondiale ed un nostro importante partner commerciale''.