Gb.nuovi tagli a spesa pubblica, ma non ai servizi di intelligence

Pubblicato il 30 giugno 2013 20:49 | Ultimo aggiornamento: 30 giugno 2013 20:49

LONDRA, GRAN BRETAGNA – Mentre il governo britannico annuncia nuovi tagli alla spesa pubblica, e’ invece previsto un aumento dei fondi per l’agenzia di intelligence Gchq, al centro dello scandalo ‘datagate’ per aver ‘spiato’, secondo l’informatore Edward Snowden, telefonate e attivita’ internet di milioni di persone.

Secondo il Daily Telegraph, con questo incremento di spesa il governo vuole potenziare la sicurezza del Paese dopo l’attacco di Woolwich in cui un soldato britannico e’ stato ucciso da due terroristi islamici.

-La Gchq e le altre due agenzie di intelligence, l’MI5 e l’MI6, riceveranno in tutto 100 milioni di sterline (117 milioni di euro) in piu’ dal governo a partire dal 2015.

Attualmente possono contare su un budget totale di 1,9 miliardi di sterline, pari a 2,2 miliardi di euro. Subira’ invece tagli per un miliardo di sterline il ministero della Difesa. I tagli pero’ non riguarderanno, come accaduto in passato, il personale militare.

5 x 1000