Giappone, il “caso” politico della camicia a quadretti del premier Hatoyama

Pubblicato il 12 Maggio 2010 18:01 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2010 19:00

Il premier giapponese Yukio Hatoyama ha recentemente sfoggiato un’improbabile camicia a quadretti multicolori che è diventato anche un “caso” politico.

«Fashion disaster» (un disastro in fatto di moda), titola infatti la stampa giapponese e quella internazionale dopo l’ultima uscita del primo ministro che in questi giorni ha aperto le porte della sua residenza ufficiale per un barbecue che avrebbe dovuto rilanciarne l’immagine.

Gli scontenti del governo Hatoyama sfiorano oramai il 60 per cento in Giappone e per il premier questa iniziativa è stato un ulteriore autogol. Il primo, per la verità, in fatto di moda, ma quello più devastante.

Per accentuare il tono informale dell’occasione, durante il barbeque a cui erano invitati comuni cittadini, Hatoyama ha tirato fuori dall’armadio anche delle improbabili camicie a scacchi di colore blu, giallo, rosso, nero e viola.

Il politico giapponese indossa solo camicie italiane confezionate a mano che si fa arrivare direttamente da Ginosa in provincia di Taranto.