Gorbaciov: “Il vero virus non è l’Ebola, ma gli Usa”

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 settembre 2014 16:02 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2014 16:03
Gorbaciov: "Il vero virus non è l'Ebola, ma gli Usa"

Mikhail Gorbaciov (Foto Lapresse)

MOSCA – “Il vero virus non è l’Ebola, sono gli Stati Uniti”: a dirlo è Michail Gorbaciov, ultimo presidente dell’Unione Sovietica solitamente assai benevolo nei confronti della politica americana. Ma dopo il discorso del leader americano Barack Obama all’assemblea generale dell’Onu, con un attacco alla Russia per la questione ucraina, il premio Nobel ha duramente criticato il collega: 

“Abbiamo un virus principale: l’America e le ambizioni della sua leadership”,

ha dichiarato alla Radio delle notizie russe (Rsn).

Al Palazzo di Vetro di New York Obama aveva definito la Russia come una delle principali minacce al mondo, insieme al virus Ebola.

“Non è neppure dialogo politico, è parlare male. Vogliono ferire e provocare ma la cosa principale è che si fa perché i contrasti in Europa continuino. Perché gli Usa ambiscono ad avere il monopolio. L’Ucraina e altre cose sono solo pretesti”,

ha detto Gorbaciov, “Non c’è alcuna guerra fredda tra Russia e Usa ma ci sono indizi di essa”.

L’ultimo presidente dell’Urss ha difeso il governo russo:

“Non dobbiamo perdere la testa e il buon senso. Siamo una nazione forte, abbiamo cose che ci sostengono e abbiamo qualcosa da dire”.