Grecia. Migliaia di lavoratori scioperanti in piazza contro politiche governo

Pubblicato il 24 settembre 2013 18:50 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2013 18:50
Migliaia protestano contro governo ad Atene

Migliaia protestano contro governo ad Atene

ATENE, GRECIA – Migliaia di lavoratori greci in sciopero hanno detto oggi “no” alla messa in mobilità di migliaia di dipendenti del settore pubblico prevista dal governo nell’ambito di una controversa riforma dell’amministrazione statale, prendendo parte ad Atene ad una grande manifestazione in piazza Klathmonos e a una marcia di protesta sino al ministero della Riforma Amministrativa presso piazza Syntagma.

Quello odierno è stato il secondo sciopero generale in una settimana che ha di nuovo visto, fra l’altro, scuole chiuse e il personale degli ospedali pubblici ridotto all’osso proprio mentre i rappresentanti della troika (Ue, Bce e Fmi) tornati ad Atene domenica riprendevano le trattative con i responsabili del governo greco circa la concessione di una nuova tranche di aiuti.

“Stiamo lottando per salvare quello che si può, proseguiremo nella nostra lotta”, ha detto al termine della manifestazione Odisseas Drivalas, il presidente dell’Adedy, il sindacato dei dipendenti pubblici, mentre il rappresentante del gruppo parlamentare del partito Syriza di sinistra radicale, Dimitris Stratulis, ha detto che “oggi si è vista una marea di gente e ciò costituisce un messaggio chiaro contro il fascismo e le misure di austerità imposte dal governo”.

Il Pame, il sindacato vicino al Partito Comunista (Kke), ha fatto come di consueto la propria marcia di protesta in direzione del Parlamento partendo da piazza Omonia. Manifestazioni di protesta si sono svolte anche in altre grandi città della Grecia, ma senza incidenti.(ANSA).