La Groenlandia non è in vendita, Trump si offende: annullata la visita in Danimarca

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Agosto 2019 10:08 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 10:50
Groenlandia, Trump annulla la visita in Danimarca

Il tweet “scherzoso” di Trump sulla proposta di acquisto della Groenlandia

ROMA – Alla fine Donald Trump sembra essersi offeso. E dopo il secco no alla sua proposta di valutare l’acquisto della Groenlandia da parte degli Stati Uniti ha deciso di cancellare la sua visita del prossimo 2 settembre in Danimarca, paese da cui la Groenlandia dipende. I reali danesi, tramite il portavoce, non si capacitano accogliendo la notizia come “una sorpresa” senza peraltro rilasciare ulteriori commenti.

“Visti i commenti del primo ministro Mette Frederiksen che ha detto di non essere interessata rinvierò il nostro incontro previsto tra due settimane ad un’altra volta”, scrive Trump, incurante del rischio di provocare una crisi diplomatica.

La premier danese aveva definito l’idea di Trump “assurda” dopo che il tycoon aveva confermato che ne avrebbe parlato con lei nel previsto incontro del 2 settembre. “La Groenlandia non è danese. La Groenlandia è groenlandese. E spero che tutto cio’ non sia qualcosa che venga davvero preso sul serio”, ha affermato Frederiksen.

A Copenaghen Trump avrebbe dovuto incontrare anche Kim Kielsen, il premier della Groenlandia che è un territorio autonomo della Danimarca, da cui dipende solo per politica estera e difesa. Anche Kielsen nei giorni scorsi aveva chiarito che “la Groenlandia è aperta agli affari ma non è in vendita”.

Il tycoon aveva anche postato su Twitter un fotomontaggio con una Trump Tower che svettava nella campagna groenlandese e il messaggio, allora scherzoso, “Prometto di non farlo”. Ma il tycoon non ha gradito la reazione. (foto Ansa)