Guantanamo/ Gli Stati Uniti fermano gli investigatori dell’Onu incaricati di controllare la situazione del carcere. Anche se assicurano che “il dialogo continuerà”

Pubblicato il 23 Luglio 2009 18:45 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 18:52

L’amministrazione Obama sta mettendo i bastoni tra le ruote agli investigatori dell’Onu incaricati di esaminare la situazione nel carcere di Guantanamo. Lo riferisce il Washington Post citando fonti delle Nazioni Unite: due ricercatori dell’organizzazione internazionale hanno chiesto di poter visitare la prigione in cui sono  rinchiusi i presunti terroristi islamici, ma non hanno avuto luce verde.

Gli esperti Martin Scheinin e Manfred Nowak riferiscono che gli Usa si sono schermati dietro «un no diplomatico: hanno infatti rassicurato che comunque il dialogo continuerà». Secondo il Washington Post, le incomprensioni sarebbero dovute al fatto che alcune cariche importanti al Dipartimento di Stato non sono ancora state assegnate e quindi mancherebbero ancora alcune figure chiave che possano trattare con l’Onu.