Il Guardian becca la reazione isterica di Frattini: “Che contrasto col tono misurato di noi inglesi”

Pubblicato il 29 Novembre 2010 10:37 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 10:37

Perché Frattini ha reagito in modo tanto scomposto alle rivelazioni di Wikileaks? Se lo chiedono un po’ tutti in giro per il mondo, almeno quelli  he sono rimasti di sale leggendo le dichiarazioni del ministro degli Esteri italiano Franco Frattini.

Frattini, di solito è un pesce freddo anche nelle più complesse situazioni, del tutto insensibile, almeno in apparenza, al destino degli italiani di volta in volta finiti in mano a pirati o terroristi.

Questa volta ha rasentato l’isterismo, con immagini iperboliche e colorite che certo non contribuiscono a migliorare l’immagine da barzelletta di cui godono gli italian all’estero. L’ha subito notato il Guardian che nel blog dedicato a Wikileaks, scrive, alle “6.24pm” ora di Londra, che  “in contrasto con i tono misurato del [Ministero degli Esteri inglese], il ministro italiano Franco Frattini, che peraltro si trovava in Qatar, ha descritto, in modo piuttosto colorito, i dispacci di ambasciata come “l’11 settembre della diplomazia mondiale” , dicendo anche che la loro pubblicazione farà “saltare in aria il rapporto di fiducia fra Stati”.