Elezioni presidenziali in Guinea: vince Alpha Condè, spari in strada dopo l’annuncio

Pubblicato il 15 Novembre 2010 22:27 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 23:00

Alpha Condè, 72 anni, da sempre all’opposizione, ha vinto il ballottaggio alle elezioni presidenziali in Guinea con il 52,5% dei voti. Lo ha reso noto la Commissione elettorale indipendente precisando che si tratta di risultati ufficiali provvisori. Dopo l’annuncio della vittoria della Condè si sono sentiti in diversi quartieri di Conakry colpi d’arma da fuoco. Lo hanno riferito un giornalista dell’agenzia France Presse e testimoni da lui interrogati.

Condè ha sconfitto Cellou Dalein Diallo, 58 anni, che al primo turno era arrivato in testa con un amplissimo margine e che gia’ ieri aveva denunciato brogli. Oggi a Conakry i suoi sostenitori si sono scontrati con le forze di polizia: uno e’ stato ucciso, decine sono stati feriti.

Il presidente della Commissione, il generale Siaka Sangare’ (Mali), ha precisato che Diallo ha ottenuto il 47,48% dei suffragi e che il tasso di partecipazione al voto e’ stato del 67%. A Conakry, dove l’intera giornata e’ trascorsa nella tensione e con picchi che hanno portato agli scontri, in giornata entrambi i candidati si erano proclamati vincitori. Diallo aveva anche preannunciato che non avrebbe accettato ”i risultati ufficiali della Commissione prima della verifica di tutti i ricorsi presentati”.

In effetti al primo turno, in giugno, Diallo aveva ottenuto il 43% dei voti e Conde’ solo il 18%. Secondo gli osservatori comunque, il gioco delle alleanze e dell’appartenenza etnica – Diallo e’ un Peule e Conde’ e’ un Malinke’ – potrebbero aver permesso a quest’ultimo’ di colmare il divario e vincere.

5 x 1000

[gmap]