Scontri e colera da Haiti, ma per la commissione elettorale il voto è regolare

Pubblicato il 29 Novembre 2010 15:59 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 16:25

Le elezioni presidenziali e legislative che si sono tenute domenica 28 novembre ad Haiti, malgrado l’emergenza colera e gli scontri  sono state convalidate nella gran parte del Paese, stando a quanto riferisce la Commissione elettorale haitiana.

Il presidente della Commissione ha infatti giudicato ”riuscita” la consultazione elettorale nonostante le violenze e gli appelli ad annullare il voto. ”La giornata elettorale è riuscita” ha detto il presidente del Consiglio elettorale provvisorio (Cep), Gaillot Dorsainvil, in una conferenza stampa.

La Commissione ha inoltre riferito che il voto è stato annullato in soli 56 centri elettorali su 1500. Secondo le accuse i brogli su vasta scala sarebbero stati messi in atto da sostenitori del presidente uscente René Perval. E 12 dei 18 candidati hanno chiesto l’annullamento del voto. Per protestare contro le asserite frodi, la sera del 28 novembre migliaia di persone sono scese in piazza nella capitale Port-au-Prince dove si sono verificati scontri in cui almeno due persone sono morte.