Usa, New York. Al via la ”global initiative” di Hillary e Bill Clinton

Pubblicato il 23 settembre 2012 18:54 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2012 18:54

Bill Clinton e Barack Obama

NEW YORK, STATI UNITI – Al via domenica a New York la tre giorni della ‘Clinton Global Initiative’, la piattaforma che affronta il tema dello sviluppo globale, concepita e organizzata dalla fondazione dell’ex presidente Usa.

Molte le tematiche sul tavolo: dalla salvaguardia dell’ ambiente allo sviluppo – finanziario e sociale – fino al ruolo della diplomazia nel 21/mo Secolo.

Quest’anno il simposio offre piu’ del solito un parterre d’eccezione, segno di un sempre maggior peso dell’iniziativa dei Clinton, anche a livello politico: a dimostrarlo e’ la presenza sul palco di Barack Obama e Mitt Romney, e del presidente egiziano Morsi. Ad aprire i lavori sono il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, il presidente della Banca Mondiale Jim Yong Kim e la regina Rania di Giordania.

Lunedi invece e’ la volta del segretario di stato Hillary Clinton. Ma il giorno caldo e’ martedi’: in apertura dei lavori parla il candidato repubblicano alla Casa Bianca Mitt Romney, in una sorta di dibattito a distanza con il presidente Barack Obama, che nello stesso momento interviene dalla tribuna dell’Assemblea Generale al Palazzo di Vetro.

Lo stesso Obama e’ atteso poi alla ‘Clinton Global Initiative’ intorno alle 12:00 locali (le 18:00 in Italia). Sempre martedi’ salgono sul palco il presidente messicano Felipe Calderon e il segretario al tesoro Usa Timothy Geithner. E a chiudere il simposio e’ Bill Clinton, che incontra il collega egiziano Mohamed Morsi, leader di uno dei Paesi della primavera araba oggi al centro dell’ attenzione per le tensioni scoppiate con il film anti-islamico prodotto negli Usa.