Honduras: confermato mandato di arresto per Zelaya

Pubblicato il 23 Marzo 2010 10:03 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2010 10:03

La giustizia dell’Honduras conferma il mandato d’arresto pronunciato contro l’ex presidente Manuel Zelaya, destituito con un colpo di Stato il 28 giugno del 2009. Lo hanno annunciato il procuratore generale e il presidente della Corte suprema del Paese.

Il nuovo presidente, Porfirio Lobo, eletto il 29 novembre scorso, ha tuttavia dichiarato che Zelaya «può tornare quando vuole» in Honduras.

L’ex presidente è accusato di diversi crimini, tra i quali anche l«’altro tradimento», secondo decisioni immediatamente precedenti o posteriori al colpo di Stato che l’aveva costretto all’esilio.

«Se saranno accertati solo delitti politici – ha precisato Lobo – non sarà perseguito, in virtù di un decreto di amnistia» approvato dal parlamento nel gennaio scorso. «Se non sarà così invece – ha aggiunto – se sarà riconosciuto colpevole di reati comuni».