India, base militare alle Seychelles: sale la tensione nell’oceano. La Cina fa sempre più paura

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 gennaio 2018 5:05 | Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2018 2:52
Alta tensione nell'oceano indiano. Perché l'India metterà base militare alle Seychellles

India, base militare alle Seychelles: sale la tensione nell’oceano. La Cina fa sempre più paura

VICTORIA – India e Seychelles hanno firmato un accordo che permetterà all’India di costruire infrastrutture militari sull’isola di Assumption, che amplierà la sua influenza strategica nell’Oceano Indiano. L’India, con la nuova base militare alle Seychelles, si rafforza mentre sale la tensione nell’oceano. La Cina fa sempre più paura.

Il ministro degli Esteri, S. Jaishankar, ha firmato l’accordo a Victoria e in una dichiarazione ha affermato: “L’India e le Seychelles hanno elaborato un programma di cooperazione, uno sforzo congiunto nelle operazioni antipirateria, sorveglianza e monitoraggio per prevenire le intrusioni di potenziali criminali economici che si dedicano alla pesca illegale, al bracconaggio, droga e traffico di esseri umani”.

Secondo il ministro, inoltre, la cooperazione è ulteriormente esemplificata dal sistema radar di sorveglianza costiera del marzo 2016 e dall’impegno ad aumentare le capacità di difesa delle Seychelles.

Dopo l’incontro con Jaishankar, il presidente delle Seychelles, Danny Faure, ha dichiarato: “L’accordo per lo sviluppo di strutture sull’isola di Assumption è un progetto della massima importanza per le Seychelles, e attesta le affinità esistenti tra i nostri due paesi. Siamo orgogliosi di avere l’India come partner nella realizzazione delle nostre aspirazioni di sviluppo”. L’accordo era stato firmato nel 2015, durante la visita del Primo Ministro Modi, ma ha avuto dei problemi perché non era stato ratificato dal parlamento delle Seychelles dal precedente presidente, James Michel.

Faure ha lavorato con l’opposizione e, dopo aver incluso diversi emendamenti, il 22 gennaio l’ha autorizzato con il consiglio dei ministri. Dopo la riunione, ha detto: “Il governo ha concordato lo scopo principale dell’accordo, ossia quello di fornire un assetto per l’assistenza al governo di Seychelles dal governo indiano, così da potenziare le capacità militari nel controllo, sorveglianza e protezione marittima della ZEE, zona economica esclusiva, e delle isole esterne, ricerca e soccorso nella regione a beneficio del traffico aereo e marittimo”.

Dopo la firma, l’accordo sarà ratificato dal parlamento delle Seychelles. La ratifica dovrebbe essere una formalità poiché il nuovo accordo è stato concordato dal governo e dall’opposizione. L’accordo è molto importante per l’India, poiché lavora duramente per marcare una presenza militare sia nelle Seychelles che a Mauritius, isola di Agalega, mirata ad accrescere l’impatto strategico nell’Oceano Indiano.

Nel 2017, il governo di Faure ha frenato l’accordo con l’India; dopo le elezioni del 2016 il partito di Faure, il Partito popolare, ha perso la maggioranza in parlamento, andata all’opposizione Linyon Demokratik Seselwa, SUG. Il leader Wavel John Charles Ramkalawan, di origine indiana, era dunque importante per ottenere un consenso politico sull’accordo.