India. Rissa nel parlamento del Bihar: volano ciabatte. Espulsi 67 deputati

Pubblicato il 21 luglio 2010 16:37 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2010 16:55

E’ scoppiato il pandemonio oggi al parlamento locale dello stato settentrionale del Bihar in India dove 67 deputati dell’opposizioni sono stati espulsi e trascinati con la forza fuori dall’aula dopo aver passato la notte su un materasso in fondo all’emiciclo. Infuriati per la decisione, i politici hanno lanciato sedie, microfoni e perfino una ciabatta che ha sfiorato il presidente della camera Udai Narain Choudry.

Alcune televisioni locali hanno mostrato le immagini di una deputata, Kumari Joty, che in piena crisi isterica perché non poteva entrare nell’aula, sollevava in aria dei vasi di fiori e li gettava a terra con forza. Dopo una collutazione con gli uscieri, un parlamentare è svenuto ed è stato portato via in ambulanza.

Altri hanno riportato ferite e lesioni. Da due giorni l’opposizione chiede le dimissioni del leader del Bihar, Nitish Kumar, per una vicenda di corruzione, un fenomeno abbastanza frequente nello stato che è uno dei più poveri e arretrati dell’Unione indiana e che tra qualche mese andrà alle urne per il rinnovo dell’assemblea legislativa.