India, bomba in Manipur durante la visita della presidente: forse messa dagli indipendentisti

Pubblicato il 11 Marzo 2011 8:06 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2011 9:09

NEW DELHI – Una forte esplosione ha scosso ieri sera, 10 marzo, Imphal, capitale dello Stato nord-orientale indiano di Manipur, dove in giornata era giunta la presidente indiana Pratibha Patil. Lo scrive oggi l’agenzia di stampa Pti.

Secondo fonti locali, l’ordigno è stato collocato da militanti indipendentisti vicino alla Ananda Singh Academy, a circa due chilometri dal Raj Bhavan, residenza del capo dello Stato, senza fare vittime ma solo pochi danni.

Patil ha in programma di assistere alla posa della prima pietra del nuovo Parco per l’Informazione e la Tecnologia a Mantripukhri, dopodiché farà rientro a New Delhi.

Alla vigilia di questa visita, e per ribadire la sua volontà indipendentista, uno sciopero decretato dal Fronte di liberazione del popolo di Manipur (Mplf) ha in parte paralizzato le attività cittadine.

[gmap]