Iran/ Altri scontri in piazza: due morti. Centinaia di manifestanti per ricordare le proteste del ’99. La polizia spara e lancia lacrimogeni

Pubblicato il 10 Luglio 2009 10:50 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2009 10:50

Non si fermano gli scontri in Iran e provocano ancora morti. Centinaia di manifestanti sono, infatti, scesi in piazza per ricordare le proteste del ’99. La manifestazione era stata vietata dal regime e la polizia, in tenuta antisommossa, ha lanciato gas lacrimogeni sulla folla e sparato in aria per disperdere il corteo. Davanti all’università altri manifestanti sono stati colpiti da manganelli e bastoni dai basiji.

Su Twitter è poi rimbalzata la notizia di due persone uccise con armi da fuoco e dodici ferite negli scontri. Secondo i blogger i dimostranti avrebbero preso in ostaggio un miliziano basiji sulla piazza Enghelab, vicino all’università. Un testimone racconta che alcune ragazze si sono tolte il velo per tamponare le ferite dei dimostranti, molti colpiti da pallottole di gomma.

Rimane quindi alta la tensione nella regione.