Iran, ambasciatore all’Onu: “Se Israele ci attacca è pazzia”

Pubblicato il 9 Febbraio 2012 23:11 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2012 23:34

NEW YORK, 9 FEB – ''Se Israele attaccasse l'Iran per impedire il proseguimento del suo programma nucleare sarebbe una pazzia''. Cosi' si e' espresso oggi l'ambasciatore della repubblica islamica all'Onu, Mohammad Khazaee, sull'eventualita' di un'azione militare nei confronti di Teheran.

La settimana scorsa il ministro della difesa israeliano Ehud Barak aveva detto che se le sanzioni internazionali all'Iran non porteranno risultati, si dovra' prendere in considerazione l'ipotesi di un'azione militare.

''L'Iran e' troppo forte, le conseguenze di un gesto del genere sarebbero devastanti per Israele e anche per chiunque gli abbia prestato aiuto'', e' stata la risposta di Khazaee, che poi ha aggiunto: ''Non credo che succedera', ci sono abbastanza persone di buon senso nel mondo in grado di capire che non e' il caso di fare una follia del genere''.

Nonostante le sanzioni varate da Stati Uniti, Unione Europea e altri Paesi contro la repubblica islamica, l'Iran continua definire tali misure ''ostili'' e prive di effetto sulla capacita' di Teheran di proseguire i programmi ''nell'ambito del suo diritto al nucleare''.