Iran, Donald Trump: “Falsa la notizia sull’arresto di 17 spie della Cia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Luglio 2019 16:00 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2019 20:18
Donald Trump

Donald Trump (Foto Ansa)

WASHINGTON – “La notizia che l’Iran ha catturato spie della Cia è totalmente falsa”: a dirlo, come al solito via Twitter, è il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, commentando l’annuncio che Teheran avrebbe arrestato 17 spie della Central Intelligence Agency e le avrebbe condannate a morte. 

“Zero verità. Solo altre bugie e propaganda (come sul loro drone abbattuto) diffuse da un regime religioso che sta fallendo malamente e non ha idea di cosa fare. La loro economia è morta e peggiorerà molto. L’Iran è un caos totale”, ha twittato Trump. 

Già il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, aveva invitato a diffidare dell’annuncio dell’Iran. “Il regime iraniano ha una lunga storia di bugie. Prenderei con un significativo grano di sale ogni dichiarazione sulle azioni che hanno preso”, ha detto alla Fox.

Il capo della diplomazia americana non ha commentato fatti specifici del passato e ha ricordato che “c’è una lunga lista di americani su cui stiamo lavorando per riportarli a casa dall’Iran”.

L’annuncio era stato dato da Teheran nella mattina di lunedì 22 luglio: “Diciassette spie addestrate dalla Cia sono state identificate e arrestate in Iran”, aveva reso noto l’agenzia persiana Farsnews, vicina ai Pasdaran, citando il direttore generale del dipartimento di controspionaggio del ministero dell’intelligence. Sempre secondo l’agenzia l’accusa è di avere spiato centri sensibili nel Paese.

L’Iran aveva annunciato ad aprile di avere identificato un gruppo di 290 agenti della Cia attivi in tutto il mondo e aveva informato della questione alcuni governi, che hanno scambi di informazioni con l’Iran. (Fonte: Ansa)