Iran, Obama incontra l’escursionista liberata da Teheran: “Lavoriamo per il ritorno degli altri americani detenuti”

Pubblicato il 1 Ottobre 2010 - 09:10 OLTRE 6 MESI FA

Barack Obama

Il presidente Usa Barack Obama ha incontrato ieri Sarah Shourd, l’escursionista americana liberata a settembre in Iran dopo essere stata incarcerata per oltre un anno.

Durante l’incontro il presidente si è impegnato a fare pressioni per il rilascio degli altri due cittadini americani ancora detenuti. Lo riferisce la Casa Bianca in un comunicato.

Shourd, 32 anni, era stata arrestata con altri due amici perché sospettati di spionaggio dopo essere sconfinati in Iran dall’Iraq. La giovane ha lasciato Teheran il 14 settembre scorso dopo il pagamento di una cauzione di 500mila dollari.

In un incontro con la Shourd,sua madre e le madri degli altri due escursionisti ancora detenuti, Obama ha ribadito che l’amministrazione Usa continuerà a fare tutto il possibile per assicurare il loro rilascio.

”Il presidente ha sottolineato che questo incontro rimane un po’ amaro in quanto il fidanzato di Sarah, Shane Bauer e il loro amico, Josh Fattal, sono ancora detenuti”, afferma il comunicato.

”Siamo fiduciosi che l’Iran mostrerà una rinnovata compassione e farà la cosa giusta nell’assicurare il ritorno di Shane, Josh e di tutti gli altri cittadini americani detenuti”, conclude il comunicato.