Iran: “Onu condanni le aggressioni degli Usa a Teheran”

Pubblicato il 9 Dicembre 2011 16:45 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2011 16:49

NEW YORK – ”L’Onu deve adottare misure chiare ed efficaci per porre fine agli atti pericolosi e illegali posti in essere dagli Stati Uniti contro la Repubblica Islamica di Iran”: Cosi’ si e’ espresso l’ambasciatore Mohammad Khazee, rappresentante permanente dell’Iran alle Nazioni Unite, in una lettera inviata al segretario generale Ban ki-Moon e ai presidenti di Assemblea Generale e Consiglio di Sicurezza.

Khazee, su istruzioni del governo di Teheran, ha chiesto all’Onu di condannare la violazione dello spazio aereo del suo Paese da parte di un drone statunitense, e di porre l’attenzione sulle operazioni ”provocatorie e segrete” da parte degli Usa contro la Repubblica Islamica, che secondo l’ambasciatore ”si sono intensificate negli ultimi mesi”.

Nella lettera, che circola al Palazzo di Vetro, il delegato iraniano sottolinea altresi’ che da ultimo, ”questa violazione palese e non provocata dello spazio aereo equivale ad un atto di ostilita’ contro il nostro Paese, in violazione del diritto internazionale ed in particolare della Carta delle Nazioni Unite”.

Khazee ha quindi chiesto la ”condanna di tali atti di aggressione” da parte dell’organizzazione internazionale, nel rispetto del suo ruolo di garante della pace e della sicurezza mondiale, aggiungendo che l’Iran si riserva il ”diritto legittimo di prendere tutte le misure necessarie per proteggere la sua sovranita’ nazionale”.