Sakineh, Frattini: “Macchinazione gravissima”

Pubblicato il 10 Dicembre 2010 15:52 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2010 15:59

Sakineh Ashtiani

Per il Ministro degli Esteri, Franco Frattini, la presunta liberazione di Sakineh ”è stata una macchinazione gravissima”.

”Ciò che è successo a Sakineh è una cosa che alcuni di noi si aspettavano – ha aggiunto il Ministro. Quando ieri sera ho gioito, ho affermato di voler verificare per scrupolo la veridicità della notizia perché qualche sospetto ci poteva essere, ma ho anche dichiarato che se fosse stato vero sarebbe stato un grande giorno per i diritti umani”.

Secondo Frattini ”la stessa associazione che si batte per la liberazione di Sakineh aveva esultato perché aveva visto la donna ripresa nella sua cucina insieme al figlio. E’ stata una macchinazione gravissima e noi – ha concluso – dobbiamo batterci affinché questa donna possa essere restituita libera alla sua famiglia”.

[gmap]