Iraq: ucciso deputato Al Grayadi, è il primo morto dopo le elezioni

Pubblicato il 25 maggio 2010 1:11 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2010 1:23

Primo politico iracheno ucciso dopo le elezioni, prima vittima dopo la chiamata alle urne. E’ Bashar Hamid Al Grayadi, 33 anni, eletto nella lista “Iraqiya”, il cartello comprendente sciiti e sunniti vincitore di misura della consultazione. La lista, guidata dall’ex primo ministro Iyad Allawi, ha ottenuto 91 seggi, solo due in più degli 89 attribuiti allo schieramento in gran parte sciita del primo ministro uscente Nuri Al Maliki.

L’omicidio di Al Grayadi, morto per le ferite riportate alla testa e al petto nell’attentato compiuto da un gruppo di fuoco, avviene mentre le quattro liste più votate stanno negoziando per formare un governo in una fase resa molto delicata dal progressivo disimpegno militare statunitense. Il consigliere per i media del partito di Allawi, Hani Ashur, ha sostenuto che l’uccisione del deputato fa parte di una “campagna contro Iraqiya finalizzata a indebolirne il ruolo”. Sebbene sia arrivato secondo, Al Maliki ha la possibilità di farsi riconfermare alla guida dell’esecutivo grazie ad un’intesa fra il suo partito e le formazioni sciite rivali.