Israele, il vicepremier Shalom ringrazia l’Italia per l’embargo all’Iran

Pubblicato il 26 Gennaio 2012 22:05 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2012 22:46

ROMA, 26 GEN – ''Purtroppo alcuni Paesi e persone pensano ancora che l'olocausto non sia mai esistito, vogliono cancellare Israele dalla carta geografica. Il primo e' l'Iran che sta cercando di sviluppare il suo potenziale nucleare''.

Lo ha detto il vice primo ministro di Israele, Silvan Shalom intervenendo, nel tempio maggiore di Roma, alle celebrazioni per la Giornata della Memoria.

''Faremo tutto quello che e' in nostro potere per evitarlo – ha proseguito – voglio ringraziare l'Italia per avere appoggiato la decisione dell'Unione Europea di sanzionare l'Iran e per aver messo l'embargo sul petrolio che proviene da quel Paese. Conosco la difficile situazioni economica dell'Italia – ha concluso il vicepremier Israeliano – per questo voglio ringraziarvi con il cuore''.

Shalom ha poi voluto ringraziare calorosamente il sindaco di Roma Gianni Alemanno, presente questa sera alle celebrazioni in sinagoga per la decisione di creare a Roma un museo della Shoah. .