Israele/ Via la “Nakba” dai libri di testo degli arabi

Pubblicato il 22 Luglio 2009 1:05 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2009 2:03

La “Nakba” sparirà dai libri di testo destinati agli studenti arabo-israeliani. Lo ha annunciato il ministero dell’Istruzione di Israele, Gideon Saar, affermando che il riferimento alla nascita di Israele come “catastrofe” (nakba) fu un errore che adesso va corretto. «Il sistema dell’istruzione – ha detto Saar – non deve condurre a negare la legittimità di Israele né promuovere l’estremismo tra gli arabi israeliani».

Di recente lo Stato ebraico ha approvato una legge che vieta l’erogazione di fondi agli eventi che ricordano la nakba. Una versione iniziale della normativa, presentata dal ministro degli Esteri, l’ultraortodosso Avigdor Lieberman, aveva il proposito di vietare le stesse commemorazioni. In seguito il governo è tornato sui propri passi e ha proposto una norma più morbida, ma comunque avvertita come ingiusta da gran parte degli 1,2 milioni di arabi che vivono nello Stato di Israele.