Khamenei prende le distanze da Ahmadinejad: gli oppositori “non sono appoggiati da Stati Uniti e Gran Bretagna”

Pubblicato il 26 Agosto 2009 19:40 | Ultimo aggiornamento: 26 Agosto 2009 20:17

L’ayatollah Ali Khamenei si distanzia da Mahmoud Ahmadinejad. La Guida Suprema iraniana ha dichiarato che i leader dell’opposizione (tra cui Mir Hossein Moussavi e Mehdi Karroubi) non sono sostenuti da potenze straniere.

«Io non accuso i leader dei recenti incidenti, di essere agli ordini degli stranieri come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, perché di questo non mi sono state fornite le prove» ha affermato Khamenei in una dichiarazione letta alla Tv di Stato.

L’accusa di un’ingerenza straniera è stata ripetutamente formulata da Ahmadinejad e dal suo entourage dopo lo scoppio delle violenze all’indomani della sua contestata rielezione il 12 giugno scorso.