Yanukovich: grazie a me è tornato l’amore tra Kiev e Mosca

Pubblicato il 30 Aprile 2010 18:14 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2010 18:16

Viktor Yanukovich

Il prezzo pagato dall’Ucraina per la ripresa delle buone relazioni con la Russia è stato basso. Ne è convinto il presidente ucraino, Viktor Yanukovich, che nel suo discorso alla nazione ha espresso tutta la sua sodidisfazione nell’aver contribuito al riavvicinamento tra Mosca e Kiev.

Lo scorso 21 aprile i due Paesi hanno firmato un accordo in base al quale la flotta russa di stanza nel Mar Nero potrà rimanere nell’enclave russa in Ucraina fino al 2042. In cambio, Kiev ha ottenuto una riduzione dei prezzi del gas importato dall’ex Unione Sovietica.

“E questo, ha detto Yanukovich, significa migliorare la protezione sociale di ogni cittadino ucraino, e cominciare a risollevare la nostra economia da una crisi profonda. Ma significa anche garanzie una maggiore sicurezza energetica nel continente europeo.

“Dopo cinque anni dalla costituzione di un nemico immaginario della Russia, rinnovare la fiducia nella leadership russa in Ucraina non è stato facile. Ma ci sono riuscito, e ora sono pronto costruire un dialogo con il nostro grande vicino, basato sui principi di uguaglianza, buon vicinato e sano pragmatismo, non di conflitto e retorica anti-russa “.