Libano, elezioni/ Hanno fatto tutto in un giorno, ordinati e senza incidenti. Ora scrutini all’ultimo voto

Pubblicato il 7 giugno 2009 19:00 | Ultimo aggiornamento: 7 giugno 2009 19:32

Si sono concluse in Libano le operazioni di voto per le elezioni politiche senza incidenti di rilievo. Si è registrata una affluenza record alle urne.

Si prevede che tra la coalizione di governo filooccidentale e quella sostenuta da  Hezbollah e sostenuta da Iran e Siria la contesasarà fino all’ultimo voto.

Poco lavoro, secondo l’emittente “New TV”, per i circa 50mila uomini tra esercito e polizia, impegnati in tutto il Paese per scongiurare incidenti. Per la prima volta si vota in un solo giorno e non in quattro domeniche. Il voto è controllato da 200 osservatori internazionali, la metà dei quali dell’Ue.

Alle urne sono chiamati 3.257.230 elettori per eleggere 128 deputati, 64 cristiani e 64 musulmani, tra 580 candidati. Il ministero dell’Interno ha precisato che saranno diffusi solo i risultati definitivi, disponibili non prima della mezzanotte. Alle Forze del 14 Marzo, gruppo maggioritario in parlamento e filooccidentale, è insidiato dalle Forze dell’8 marzo, legate a Hezbollah, filoiraniane e siriane.