Libia, liberi i profughi eritrei detenuti

Pubblicato il 17 luglio 2010 10:36 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2010 10:48

Tripoli, Libia

Sono stati liberati i 205 ragazzi eritrei detenuti da 16 giorni nel carcere di Braq, nel sud della Libia. Rilasciati anche tutti gli altri cittadini eritrei chiusi nei centri di detenzione di varie zone del Paese.

Il rilascio è stato confermato, oltre che da fonti libiche non ufficialmente, anche dalla comunità eritrea. I profughi eritrei rilasciati sono circa 400. Prima del rilascio sono stati ascoltati da membri di una commissione d’inchiesta istituita su indicazione del leader libico Muammar Gheddafi. Hanno ribadito che non vogliono restare nel Paese e che non sono immigrati irregolari ma richiedenti asilo, e quindi il loro obiettivo è quello di ottenere lo status di rifugiati in un Paese terzo che abbia firmato la Convenzione di Ginevra.