Libia: “Almeno cinque italiani tra i mercenari pro-Gheddafi”

Pubblicato il 25 febbraio 2011 11:53 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2011 11:53

ROMA – ”Sono almeno quattro o cinque gli italiani impegnati in Libia come mercenari tra le fila dei miliziani di Gheddafi”.

La notizia a Roma non suscita nessuna reazione ufficiale, era già stata sparata da un sito di opposizione e ora un ex militare dà la sua versione. Una versione che suona come una conferma di un uomo impegnato da anni come ”operatore della sicurezza privata”, in varie arie di crisi, che chiede l’anonimato. Si parla dell’assalto a Zawia, delle file di mercenari lealisti pro-Gheddafi

”Sono persone che conosco personalmente – assicura – e che ho saputo essere partiti nei giorni scorsi”.

Inutile chiedere nomi o altri particolari, se i presunti mercenari italiani siano partiti individualmente o siano ‘sotto contratto’ con qualche organizzazione: ”Non dico altro, sono cose che non vanno pubblicizzate”.